TESSERINO Legge 173-2005

TESSERINO PER GLI INCARICATI ALLE VENDITE

Innanzitutto chiariamo una cosa, chi fa MLM o NM è tenuto ad essere in possesso di un tesserino di riconoscimento.
Tesserino che è espressamente previsto dalla Legge 173 del 2005 all’Art 3 primo comma.

Il tesserino deve contenere alcune informazioni indispensabili: i dati dell’incaricato, la fotografia, i dati dell’azienda, i prodotti commercializzati, la firma dell’amministratore, i riferimenti della presentazione alla Questura competente, come previsto dal DLGS 114 del 1998 all’Art 19 Comma 6.

Molti incaricati non comprendono l’utilità o la necessità di averlo e come va utilizzato.

1) Il tesserino attesta che hai un mandato da una azienda autorizzata.
2) Il tesserino ti abilita a promuovere e vendere prodotti al di fuori di esercizi commerciali.
3) Il tesserino certifica che hai superato i controlli della Questura.
4) Il tesserino attesta che hai diritto a fruire della fiscalità agevolata prevista per gli IVD.
5) Il tesserino deve essere sempre esposto e mostrato ai clienti in tutte le attività commerciali e di vendita anche online.
6) Il tesserino deve essere esibito su richiesta delle forze dell’ordine in caso di attività presso clienti e/o avanti pubblici.

Detto questo vediamo quali sono i vantaggi fiscali:

1) Su tutti i compensi si applica una Ritenuta di Imposta del 17.94%, fissa e non progressiva.
2) I compensi percepiti non fanno cumulo con altri redditi.
3) Non sono necessarie procedure ed iscrizioni fino a 5.000€ annuali.
4) Solo al superamento dei 5.000€ è necessario aprire la Partita IVA
5) Solo al superamento dei 5.000€ è necessario iscriversi all’INPS Gestione Separata.
6) I 2/3 dei contributi INPS sono a carico dell’azienda
7) L’iscrizione INPS non prevede il versamento del minimo annuale, ma si versa in percentuale sul percepiti.
8) I versamenti INPS concorrono al calcolo della pensione.

Quali attività sono possibili a chi è in possesso del tesserino e quali non sono possibili

1) Il tesserino abilita alle attività commerciali svolte al di fuori degli esercizi commerciali come il porta a porta, le attività in Fiera e manifestazioni e quelle che si svolgono durante i meeting.
2) Il tesserino è utile nei casi si consegnino prodotti ai propri clienti, esonerando dal DDT.
3) Il tesserino non abilita a svolgere attività commerciali con aziende o professionisti, salvo che questo siano “clienti utilizzatori’ dei vostri prodotti (i servizi).
4) Il tesserino non abilita alla vendita di prodotti diversi da quello indicato a di esso.
5) Il tesserino non abilita alla vendita di prodotti finanziari e/o assicurativi, alle attività immobiliari, alla vendita di pubblicità e sponsorizzazioni.

Ricordate che sono vietate tutte le attività commerciali che richiedano specifiche abilitazioni, esempio Farmacista, Promotore Finanziario, Agente di Commercio, Assicuratore, ecc.

Cosa si rischia a non avere il tesserino o a non esibirlo

La mancanza del tesserino se è dovuta all’azienda le sanzioni sono indirizzate all’azienda, fatto salvo la possibilità di essere sanzionati per la mancata esposizione: la sanzione è di circa 5.000 €

Ne vale la pena fare network con una società che non elargisce il tesserino?!

Omessa esibizione del tesserino

Ad oggi il riferimento normativo è l’art. 69 del d.lgs. n. 59/2010 ed è punito con il pagamento di una somma variabile da euro 2.582 a euro 15.493 (pagamento in misura ridotta pari a euro 5.164).

Molto più rischioso potrebbe essere esibire un tesserino non conforme o autoprodotto!  Si potrebbe incorrere in un reato!

Letto questo, avete ancora voglia di promuovere una qualsiasi attività di Network senza essere in possesso del tesserino oppure operare con aziende che non rispettano le leggi?

Non ne vale la pena! Fidatevi!

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *