Analisi su NEWORKOM

Punti salienti:

Come prima cosa da analizzare nel loro team non hanno un solo tecnico informatico, questo significa che non hanno competenze su blockchain e criptovalute  (ci chiediamo come fanno a creare una blockchain) ed i promoters sono tutti networkers e marketers.

Comunque il progetto consiste in una community che da servizi ai commercianti e privati mettendoli in comunicazione tramite app, sistemi di pagamento, carte fisiche creazione siti ma, come esplicitano i termini e condizioni:

GARANZIE : Accetti che l’uso dei portali web dell’azienda sia a tuo esclusivo ed esclusivo rischio e che qualsiasi servizio da noi fornito sia “così com’è”. La società declina espressamente qualsiasi garanzia espressa o implicita di qualsiasi tipo. La società non garantisce che il Programma di consulenza indipendente soddisferà le vostre esigenze o che sarà ininterrotto, privo di errori o sicuro. La società non fornisce inoltre garanzie sull’affidabilità o accuratezza di alcuna informazione.

In sostanza Lyoness. Uguale!

Si anticipano soldi per comprare licenze che si devono rivendere, altrimenti non si può guadagnare!

Parlano di tecnologia blockchain ma in realtà non la hanno, parlano del 2020, ma ancora non ci sono dettagli sul sito!

Partiamo da un presupposto.

Secondo loro sulla blockchain è appoggiato tutto questo sistema per essere sicuro e inviolabile e qui apro una parentesi tecnica.

Per essere sicura una blockchain (che sia proof of stake o proof of work) deve avere delle caratteristiche: la prima deve avere NODI decentralizzati (non appartenenti alla stessa persona/azienda) che devono produrre ovvero minare la cripto valuta di riferimento. ( che non è mai menzionata).

Perché questo?

Perchè, come spiegato nell’articolo sulle cripto, per poter reggere ed essere sicura una blockchain, DEVE avere persone che guadagnano dal mining.
Se questo non succede non è possibile avere una blockchain sicura.

Ora la domanda è, loro ti chiedono soldi per entrare in questa community “sicura”, ma se ancora la blockchain non c’è, come fanno a garantire quello che dicono? Sono solo una piattaforma di scambio di beni e servizi e qui cade la coerenza.

Ecco che tutto questo decade, senza una blockchain!

Questi sono i pack d’ingesso:

Si parla di anticipare dei soldi che vengono riscattati attraverso dei ref
(e qui si parla di relcutamento)

Quindi se non vengono riscattati, non ci sarà profitto!!!

Infatti sono i primi a dire che NON E’ GARANTITO NESSUN GUADAGNO e che dipende dalla “capacità di Leadership”! Ovvero di mero reclutamento!!!

In pratica si paga, poi se si fanno entrare aziende che pagano, privati, insomma, qualcuno che fa acquisti, riscatti quello che hai anticipato, altrimenti lo perdi!

Il sistema di guadagno è binario o unilevel: in pratica il binario si sostiene con quello che viene versato e bloccato dagli utenti e dai capitali immessi nella rete dai ref. Un giro di soldi.

Si ribadisce che si basa sulla Blockchain, ma sono incoerenti con la slide precedente che dice che sarà pronta dal 2020 ma non se ne fa menzione nel sito.

Attenzione alle scritte in piccolo! Si parla di guadagni in percentuale sull’utilizzo della piattaforma ma si dice poi in piccolo che i dettagli saranno diffusi in seguito, quindi nulla di concreto!

Quindi attenzione a guadagnare troppo che se la fatturazione è alta viene tolto il compenso ai distributori!

Ma l’autoship non era illegale? Se per avere un guadagno si è costretti a comprare una determinata somma di “oggetti” o altro, in Italia, non è legale!

Ecco il piano compensi nel dettaglio:

Si parla di un e-commerce e di tante possibilità, ma in realtà si punta tutto sul reclutamento!

Ci chiediamo:
Perché non si parla delle aziende e dei loro vantaggi?
Perché non si parla del sito online?

Tutto uno specchietto per le allodole, i soldi arrivano da coloro che investono fino a 10000 € con la promessa di un possibile guadagno (ma anche no!)  dove i soldi rimangono fermi e forse non si riscattano neanche!

Si paga per lavorare.

In conclusione

Nello stesso sistema Lyoness l’azienda chiede investimenti, anticipi, in cambio di una promessa di guadagno futuro.

Prima della scadenza della 52esima settimana si legge chiaramente sul sito che non sarà possibile riscuotere, vantare diritti, o ottenere rimborsi su questi anticipi. Cosa che viola il Codice del Consumo, per la parte che riguarda i diritti dei consumatori, e anche la legge 17 agosto 2005, n.173 che tutela i distributori indipendenti.

Nel sito si dice che l’azienda è stata fondata a Malta nel 2018. In realtà, consultando le carte, risulta fondata nel 2019.

Si comprano pacchetti che ti permettono di vendere licenze da 100 € a 10000 € che ti permette di vendere 600 licenze.
Simile a Lyoness…. Si anticipano i soldi per guadagnare l’1% sul guadagno degli altri!

Parlano di token, ma non ci sono token.

L’unico sulla blockchain di ethereum risale a più di 2 anni fa e ha SOLO 4 transazioni! https://etherscan.io/token/0x342628e71015b4718ec32226d5b21fa17e0b9ada

Com’è possibile se tutte le transazioni vengono fatte attraverso la Blockchain( sempre che sia questa!)

NEWORKOM… SCONSIGLIATISSIMA!

 

Autore: Silvia Nello

You may also like...

15 Responses

  1. Vincenzo ha detto:

    Se lei asserisce questo mi chiedo perché non denunci la cosa a gli organi competenti, credo che qualsiasi attività abbia bisogno di un investimento per lavorare (meccanico=attrezzi ecc) o forse tutti i lavori nel marketing regalano soldi dal cielo? Se vuoi guadagnare qualcosa comunque devi darti da fare… E secondo lei se fosse una truffa come mai le banche emettono anche carte di credito associate? Come mai apriranno una sede a Roma con tutte le autorizzazioni? Ora dico io ma lei prima di dare sentenze da verificare naturalmente si informasse veramente non sarebbe più credibile? E supponiamo che abbia ragione come mai non ha fatto niente per fermare (secondo quanto scrive) questa truffa? A casa mia si dice che i bla bla bla lasciano il tempo che trovano… E paragonare lyones a neworkom mi sembra veramente azzardato!!!

    • Grillo parlante ha detto:

      Apriranno… avranno… significa che ad oggi tutto illegale. No consob. No tesserini 173. No pagamento commissioni al fisco. Grazie per la conferma

    • Grillo parlante ha detto:

      Gìa segnalato a CONSOB e ad AGCM. Apriranno. Bene! Significa che fino ad ora tutto non a norma… il suo messaggio è solo una conferma di quanto sopra citato nell’articolo, articolo del quale non mi sembra in grado di controbattere su nessun punto.

    • silvia ha detto:

      Io non faccio parte di neworkom e quindi non posso denunciare nessun danno. Sicuramente devono farlo le persone che ne fanno parte. Io ho fatto un analisi in base a quello che scrive l’azienda. Lei invece parla di aspirazioni.

    • Alberto ha detto:

      Vincenzo leggendo il suo italiano si evince la sua ignoranza e sarebbe cosa buona, perché se non ci fosse ignoranza quelli che scrive potrebbe essere doloso….l’ignoranza si riferisce al sistema giuridico democratico …

  2. Daniele ha detto:

    Mi verrebbe da dire che la favola di Pinocchio la conosciamo tutti, ma sarebbe troppo facile.

    Premesso questo, mi domando, perché ci sono persone che parlano senza sapere quello di cui parlano? Non entro nel merito di NEWORKOM, anche perché chi è del mestiere sa che è uno dei network più innovativi degli ultimi anni, e non è nato per rubare soldi a nessuno (tant’è che l’investimento iniziale é ridicolo considerando che c’è una revenue dell’80%) e nessuno ti obbliga ad acquistare nulla.

    Al momento ci sono persone che “campano” con questo, ed altri che magari lo fanno come attività complementare al loro lavoro principale avendo più che raddoppiato il loro reddito. Poi, per carità, ci sono anche persone che investono 100€, non fanno nessun tipo di azione, non guadagnano nulla, e dicono che hanno buttato 100€ e sono stati truffati… giudicate voi, a casa mia si chiama cattivo investimento, perché nessuno ti regala i soldi, neanche NEWORKOM!!!

    Purtroppo questi sono il genere di articoli che gettano fango sul network marketing in generale, considerandolo un sistema truffaldino. Basterebbe veramente poco per documentarsi e scoprire che il network marketing è il miglior sistema di distribuzione commerciale al mondo. Perché non lo fanno tutti allora? Semplice, perché il network marketing, se fatto bene, implica che i profitti siano condivisi in maniera meritocratica con tutti i membri della compagnia. Ve le immaginate le grandi multinazionali mondiali che condividono gli utili con tutti i dipendenti? Sono sicuro che più di qualcuno rinuncerebbe al suo stipendio a fine mese…

    Per concludere un consiglio, se volete fare network marketing non affidatevi a quello che trovate scritto in rete, ma la prossima volta che un vostro amico o conoscente vi parla di una opportunità di guadagno, prendetevi del tempo con lui per valutare e poi decidete con la vostra testa non con il “sentito dire”.

    Il tempo come sempre darà torti e ragioni 🙂

    • Grillo parlante ha detto:

      Classica risposta da promotore manipolato.
      PRIMO: in questo articolo non si sta gettando fango sul network marketing ma si sta analizzando nello specifico neworkom.
      SECONDO: qui non si sparla ma si è fatta una analisi tecnica alla quale non sei in grado di replicare perchè non me hai la ben minima competenza.
      TERZO: ogni tanto accendete il cervello prima di dare aria alla bocca, e apritelo un libro ogni tanto

    • silvia ha detto:

      Non ci sbagliamo. Io sono a totale favore del network marketing, ma quello serio però, che ha delle basi! La mia è un analisi tecnica e ripeto, come si evince dalla stessa, dedotta da fatti. Le parole per la legge non sono contemplate, ciò che è contemplato è ciò che è scritto.

  3. Mattia ha detto:

    Ho fatto parte di neworkom per due mesi valutando il network e le sue potenzialità. Ne sono uscito molto deluso, sono entrato interessato nel progetto volendo diventare un loro “venditore” di licenze e “spazi pubblicitari”, il problema si è presentato quando ho visto che di consistenza non c’è nulla di tutto ciò che mostrano.
    Non cercano di insegnarti a vendere il prodotto in se, ma solo a reclutare nuovi venditori con la promessa che appena tutto sarà pronto allora si comincerà a vendere.
    Ma non c’è nulla di pronto, tutto si basa su belle parole e tanta tanta pubblicità interna nel gruppo, ci sono incontri ogni settimana, premiazioni, viaggi bonus in località esotiche, cene di gruppo… Ma nessuno si pone la domanda fondamentale, da dove vengono i soldi per tenere in piedi tutto lo spettacolino? Di certo non dal prodotto finale.
    C’è chi ha scritto nei commenti precedenti che bisogna investire per lavorare, bene allora vi chiedo, se tu apri un azienda insieme a tanti altri, i soldi che investi li usi per creare e vendere il prodotto il prima possibile magari stringendo i denti ed utilizzando il denaro tutto nello sviluppo? O quando il prodotto non è ancora pronto concedi a te e a quelli più in alto nella piramide aziendale viaggi a Dubai? E non provate a controbattere ai viaggi perché c’ero quando l’hanno detto e sono ancora dentro ai vostri gruppi telegram. Vi spiffero un segreto, quei viaggi se li sono pagati con tutte le persone che si sono unite come venditori, e vi istruiscono come pappagalli a ripetere le stesse frasi per far entrare altra gente come venditori. L’app della mappa è inutile commercialmente, nessun utente esterno al network la userebbe per cercare un negozio, visto che contiene solo quelli aderenti.
    Avrei tanto altro da dire ma dovreste darmi una pagina solo per me.
    Valutazione finale: 1/10
    Se non hai morale e sai mentire agli altri allora farai carriera e guadagni dentro l’azienda visto che bisogna reclutare.
    Se non ti informi e credi a chi ti vende fumo allora preparati perché questa azienda ti prosciugherà lentamente dei tuoi soldi e del tuo tempo.

  4. Giancarlo ha detto:

    Leggi la solita giustificazione: “siete contro il MLM o NM”!
    Nulla di più falsi e stupido che si possa dire, io sono contro, profondamente contro, quelle realtà che operano illegalmente.
    Sono contro quei soggetti che frodano e truffano nascondendosi dietro il MLM solo perché la gente fatica a comprenderlo!
    Sono contro quei soggetti che usano le parole altisonanti per non farsi capire e nascondere le reali intenzioni.

    Sono contro chi sporca il MLM o NM; spero che cambino le leggi e che le autorità puniscono seriamente chi le promuove, anche se sono solo degli stupidi!

  5. Francesco ha detto:

    Sono pessime realtà,
    Su 100 persone forse 5 sono soddisfatte!
    Entro i primi 8 anni falliscono il 98% dei MLM o quasi.
    Incompatibili con la mentalità di quasi tutti gli italiani.
    Lasciamolo fare agli americani…tra un hamburgher e un nuovo obeso….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *