OrGano: THE END!

E con gli ultimi diamanti che si sono dimessi possiamo finalmente dirlo:

ORGANO È ARRIVATA AL CAPOLINEA

Come avevamo annunciato e promesso tempo fa, questo sistema piramidale travestito da società di multi level marketing è definitivamente arrivato al capolinea!

Sistema piramidale. Si. Avete letto bene. Perchè per anni questa società non è stata altro che una catena di Sant’Antonio che ha utilizzato un prodotto come specchio per le allodole per reclutare migliaia di poveri incaricati in tutta Italia (e non solo) dove gli unici a guadagnarci sono stati soli i vertici di questa pseudo azienda.

Organo Gold, poi OrGano, era un’azienda che promuoveva caffè ed integratori a base di ganoderma; arrivata in Italia illegalmente senza sede legale e senza alcuna certificazione sui prodotti è stata multata da AGCM nel 2014 per 250mila euro sia per le mancate certificazioni presso il Ministero della Salute sia per schema piramidale.

Clicca QUI per il link della sanzione di AGCM 

I nuovi incaricati, per poter aderire al sistema di multi level marketing, erano obbligati ad acquistare un kit di prodotti da svariate centinaia di euro, che garantivano allo sponsor invitante una commissione su tale acquisto.

In pratica, non veniva venduto quasi alcun prodotto dalla rete e il sistema si basava solo sul mero reclutamento di terze persone che si iscrivevano perchè attratte dalle menzogne dei leader che promettevano a chiunque di poter raggiungere la libertà finanziaria semplicemente duplicando questo (ridicolo) modello.

In seguito alla multa hanno cambiato il piano marketing dove non era più possibile acquistare il kit in fase di iscrizione ma lo si poteva solo far acquistare ad un cliente terzo.  E cosa si sono inventati quindi?
Facevano iscrivere i nuovi adepti con 2 mail! Con una effettuavano l’iscrizione e con l’altra l’acquisto del kit da 400, 800 o 1200 euro 🙂

E che l’azienda fosse direttamente responsabile di questo sistema ve lo mostriamo in questa promo del 2018 dove si richiedeva l’iscrizione di nuovi distributori con un pacchetto iniziale!

 

Il modus operandi era sempre lo stesso: invitare più persone possibili ai loro eventi (a pagamento!) con l’intento di reclutarli all’interno del sistema e spingere il più possibile gli incaricati a fare autoconsumo ogni mese.

A proposito di eventi a pagamento: ve la ricordate la “Scuola Organo“? Sale da 250/500 euro a serata nelle quali venivano raccolte migliaia di euro senza alcun stralcio di fatture e ricevute fiscali?!?

Chiedetevi dove finivano quei soldi!

Molti dei loro (fake) leaders avevano uno stile di vita talmente elevato (come non crederci) che facevano pagare anche gli eventi che si svolgevano in casa! Si! Ufficialmente per pagare i bicchierini e le palettine per girare il caffè 🙂
Per non parlare poi dei libri fotocopiati venduti a nero agli eventi, o l’elemosina che chiedevano ai coffee party nei bar alle proprie downlines.

E mentre le persone, soprattutto le più giovani, venivano ingannate, i vertici si riempivano le tasche!

Non dimentichiamoci poi delle loro false qualifiche, per lo più create “ad hoc” e solo nei mesi delle promo: con i doppi punti o quando venivano spinti gli incaricati a comprarsi il “gold pack” da 1300 euro col codice della mamma o del gatto, per aver accesso al mega evento con il leader supremo che dall’America arrivava per porre la spada sulla spalla del nuovo diamond!

Una vera e propria setta dove questi avvoltoi sfoggiavano le loro spille millantando di essere milionari ma che non hanno mai confermato le loro patetiche qualifiche nemmeno col cannocchiale.

Un vero e proprio circo dove se chiedevi loro il back office non rispondevano mai o ti mostravano solo quello del mese della qualifica di mesi o anni addietro.

A molti nostri utenti avevamo promesso che un po’ alla volta sarebbero scappati tutti, che prima o poi avrebbero tutti quanti abbandonato la nave.

E infatti, proprio coloro che per anni hanno additato come “falliti” tutte le persone che lasciavano l’azienda, hanno dato le dimissioni. Ora però, possiamo dirvelo anche noi: “falliti“!
Le stesse parole che avete detto alle vostre vittime ve le restituiamo cacciandovele giù per la gola: “falliti“!
Avevate promesso di creare nuovi milionari, vi siete spacciati come tali e invece avete fallito!
Non siete stati in grado di creare alcuna rete e il vostro castello di menzogne vi è crollato sotto i vostri stessi piedi.

C’è chi si è venduto ad altri network e sta arrancando anche lì fallendo miseramente; chi si è riciclato come coach del network marketing vendendo corsi perchè dalle reti non gli sono rimaste nemmeno le briciole e chi si è abbassato ad un posto fisso (da sfigati, come loro stessi definivano).

Avete fatto i leoni da tastiera mandando letterine minatorie di diffamazione attraverso i vostri avvocati per spaventare le persone mandando addirittura falsi mandati di presentazione presso la Procura!

A noi però, non avete fatto minimamente paura anzi, le vostre menzogne sono sempre state il fuoco per farvi cadere uno dopo l’altro: più ingannavate le persone, più segnalazioni ci arrivavano; più le vostre vittime si lamentavano, più vi abbiamo fatto la guerra.

Ah questo è il servizio di Striscia la Notizia che ha mostrato davanti a milioni di persone come i loro incaricati seguivano le indicazioni dei loro “diamonds spuntati”.

Clicca QUI per vedere il video


Ci siamo seduti sulla riva del fiume e abbiamo aspettato i vostri cadaveri passare. E siete passati tutti, nessuno escluso.

Noi però non dimentichiamo e faremo di tutto per rendere vivo nella memoria delle persone il modo in cui vi siete approfittati di loro e del male che avete fatto. I vostri nomi e i vostri volti non ce li dimentichiamo.

A mai più!

Nota : per fortuna qualcuno di loro lavorava in maniera etica e professionale (e ovviamente appena si sono accorti di dove si fossero trovati se ne sono andati a gambe levate). Noi de “il gatto e la volpe nel web” li abbiamo conosciuti praticamente tutti: per info e recensioni sui loro ex incaricati non esitate a contattarci almeno vi evitiamo sin da subito in incappare in qualche altra rete poco raccomandabile. 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *